Il prestito di giorno di paga merita di essere bannato?

I procuratori di New York hanno sporto denuncia contro l’ex pilota di auto da corsa Scott Tucker e il suo partner Timothy Muir per aver presumibilmente frodato milioni di americani facendo pagare tassi di interesse alti fino al 700% sui prestiti payday su Internet.

L’atto di accusa non sigillate Mercoledì, a New York, anche Tucker e Muir hanno cercato di evitare la responsabilità penale sostenendo che il loro racket da $ 2 miliardi era di proprietà delle tribù native americane. Tucker e Muir sono stati arrestati a Kansas City mercoledì e sono in attesa di un’audizione in tribunale, dove saranno accusati formalmente di violare la legge sulle organizzazioni criminali incallite e danneggiate e la legge sulla verità sui prestiti.

Mentre le leggi federali proteggono i mutuatari da pratiche di prestito ingannevoli e l’Ufficio per la protezione finanziaria dei consumatori ha l’autorità di regolamentare tutti i prestatori di giorno di paga, l’industria opera ancora sotto un miscuglio di leggi statali. 14 stati e il distretto della Colombia hanno già vietato il prestito di giorno di paga. In molti stati in cui i prestiti di giorno di paga sono ancora legali, il tasso di interesse che i creditori possono addebitare ai mutuatari è limitato a un importo ragionevole.

Secondo un quadro proposto dalla CFPB l’anno scorso, i prestiti di giorno di paga sarebbero limitati al 5% del reddito mensile di un mutuatario con termini limitati a 6 mesi. Nonostante le accuse nei confronti di diversi prestatori di giorno di paga per pratiche fraudolente, la CFPB non ha compiuto alcun progresso verso l’implementazione di regolamenti standard che si applicherebbero a tutti i prestatori di giorno di paga a livello nazionale.

In assenza di regolamenti nazionali, i prestatori di giorno di paga usano le terre indiane e l’anonimato di Internet per proteggere le loro operazioni dal controllo legale. Piuttosto che cercare di controllare il settore e trattare gli abusi caso per caso, il CFPB e gli altri regolatori dovrebbero optare per un divieto a livello nazionale sul prestito di giorno di paga. Gli Stati che hanno vietato il prestito di giorno di paga segnalano meno fallimenti e un maggiore accesso ai finanziamenti da parte di unioni di credito e banche. Fino ad allora, i prestatori di giorno di paga continueranno a trovare modi per eludere le normative e sfruttare i mutuatari con accesso limitato alle tradizionali fonti di credito.

Schema di Payday Lending da $ 2 miliardi di Tucker

A partire dal 1997, Tucker ha iniziato l’emissione di prestiti di giorno di paga su Internet. La sua attività lavorava da un ufficio a Overland Park, nel Kansas, e impiegava circa 600 persone. Le società di Tucker operavano sotto diversi nomi come Ameriloan, Cash Advance, One Click Cash, Preferred Cash Loans, United Cash Loans, US FastCash, 500 FastCash, Advantage Cash Services e Star Cash Processing.

Secondo l’accusa di mercoledì, Tucker e il suo socio e avvocato Muir hanno addebitato ai mutuatari tassi di interesse compresi tra il 400% e il 500%, e talvolta oltre il 700%, utilizzando divulgazioni ingannevoli per nascondere il vero costo dei prestiti. Tra il 1997 e il 2013, le società di prestito di giorno di paga di Tucker hanno erogato prestiti a oltre 5 milioni di americani, molti dei quali stavano semplicemente cercando di pagare le spese di soggiorno di base. Molti dei prestiti sono stati emessi in stati come New York che hanno divieti espliciti su tassi di interesse altissimi.

Tucker e Muir avrebbero presumibilmente strutturato il piano di rimborso in modo tale che solo l’interesse sarebbe stato ritirato sul giorno di paga del mutuatario, lasciando il principale non pagato in modo che potesse maturare più interesse. Sul prossimo giorno di paga del mutuatario, la stessa cosa accadrebbe di nuovo. Solo fino a dopo il 5 ° giorno di paga del mutuatario le società di Tucker inizieranno a ridurre il capitale, ma solo di $ 50 alla volta, lasciando dietro di sé una parte del capitale per accumulare ancora più interesse.

Nessuno di questi costi aggiuntivi è stato incluso nei moduli di divulgazione richiesti dalla legge sulla legge sui prestiti. Un mutuatario che ha sottoscritto un prestito di $ 500, ad esempio, avrebbe letto che “l’onere finanziario” o l’interesse sul prestito sarebbe di $ 150 per un tasso di interesse del 30% e costerebbe un totale di $ 650. Il “rollover” automatico del prestito non era incluso nei moduli TILA che le società di Tucker inviavano ai mutuatari, nascondendo che il vero costo di un prestito di $ 500 sarebbe stato di $ 1.925.

In risposta alle denunce dei mutuatari e delle autorità statali, Tucker ha iniziato rapporti di intermediazione con tribù native americane a partire dal 2003. Secondo gli accordi, tribù come Miami Tribe dell’Oklahoma hanno falsamente affermato di possedere e gestire parti delle società di prestito di Tucker, proteggendole così dalle leggi statali sotto l’immunità sovrana. In cambio della protezione delle operazioni di Tucker dalle leggi statali, le tribù hanno ricevuto l’1% delle entrate dalle società di prestito a pagamento che hanno dichiarato di possedere.

Payday Lending On The Reservation

Come conseguenza delle crescenti restrizioni, molti istituti di credito a tempo indeterminato hanno stipulato accordi con le tribù sovrane americane per eludere le normative statali e federali. Allo stesso modo in cui i casinò possono operare su terre tribali in stati che dichiarano illegale il gioco d’azzardo, i prestatori di giorno di paga possono eludere le leggi statali contro i tassi di interesse esorbitanti se hanno un accordo valido con una società tribale.

Come parte dell’atto di accusa di mercoledì, tuttavia, due tribù di proprietà della tribù di Miami dell’Oklahoma dovranno rinunciare a 48 milioni di dollari che hanno ricevuto come tangente per proteggere le operazioni di Tucker e Muir.

Il procuratore di New York, Preet Bharara, ha stipulato un accordo di non-prosecuzione con le corporazioni tribali, ma l’accordo riconosce che almeno un rappresentante tribale ha presentato false dichiarazioni nei tribunali statali che Tucker e Muir hanno usato per annullare gli sforzi per chiudere le operazioni di prestito di giorno di paga sostenendo hanno avuto l’immunità tribale.

Nel 2014, un giudice distrettuale degli Stati Uniti ha scoperto che il governo può perseguire i prestatori di giorno di paga per pratiche ingannevoli anche se sono affiliati a tribù native americane, sebbene rimangano esenti dai limiti statali e federali sui tassi di interesse.

Payday Lending è online

Oggi, più di 20.000 prestatori di giorno di pagaore operano fuori dai negozi in 32 stati. Dato che più Stati limitano o vietano i prestiti di giorno di paga, tuttavia, gli operatori di prestiti di giorno di paga stanno seguendo l’esempio di Tucker e si stanno muovendo online per eludere le normative. Il volume dei prestiti di giorno di paga basati su Internet è in rapido aumento dal momento che la CFPB, la FTC e i regolatori statali perseguono istituti di credito per pratiche ingannevoli e tassi di interesse esorbitanti. Nel 2013, i prestiti di giorno di paga emessi da Internet rappresentavano il 38% di tutti i prestiti di giorno di paga, rispetto a solo il 13% nel 2007, secondo un rapporto dall’Istituto Milken.

Tuttavia, come mostrano le accuse di mercoledì, i regolatori stanno perseguendo istituti di credito che usano Internet e l’immunità tribale per proteggere le loro operazioni criminali. A gennaio, la Federal Trade Commission (FTC) ha raggiunto un accordo da $ 2,2 milioni con due dei prestatori di prestiti online di Tucker, Red Cedar Services e SFS Inc., che hanno operato rispettivamente con i nomi di 500 Fast Cash e One Click Cash. Come parte dell’accordo, le due società rinunceranno a 68 milioni di dollari in commissioni e altri $ 343 milioni in debito, rendendolo il più grande recupero della FTC in un caso di prestito di giorno di paga.

Invece di perseguire prestatori di paga in modo ingannevole caso per caso, gli americani sarebbero meglio serviti da un divieto assoluto sull’industria. Ma in un’economia guidata dal mercato, dove c’è un cliente, ci sarà sempre un fornitore di servizi. Forse i consumatori un giorno diventeranno furbi sul fatto che la maggior parte dei prestiti di giorno di paga non sono un buon prodotto. Nel frattempo, i mutuatari che vengono sfruttati dai prestatori di giorno di paga dovrebbero presentare un denuncia con CFPB, FTC e autorità statali.

Scott Dylan è uno scrittore collaboratore di GET.com ed è stato in (quasi) tutti i paesi del Nord, Centro e Sud America con nient’altro che uno zaino, un laptop e la voglia di esplorare. Parla correntemente lo spagnolo e ha registrato abbastanza tempo in aerei, treni, rideshares, autobus, taxi e risciò per sapere come accumulare ricompense e punti per ottenere ovunque il suo cuore desidera per pochi centesimi sul dollaro. Email: scott.dylan@get.com.