I prestiti personali diventano più sicuri con nuove normative?

L’agenzia di sorveglianza dei consumatori della nazione, l’Ufficio per la protezione dei consumatori, sta pianificando di supervisionare i maggiori istituti di credito online a partire dalla fine del 2017, secondo la stampa rapporti . Questo segnerebbe la prima volta che i prestatori del mercato, soprattutto piattaforme peer-to-peer (P2P) , dovrebbe affrontare la regolamentazione diretta della CFPB nel modo in cui le banche fanno attualmente.

I prestatori del mercato offrono in genere non protetti prestiti personali che vengono restituiti in rate regolari. Le piattaforme online P2P riuniscono istituti di credito privati ​​con mutuatari e offrono una valida alternativa ai prestiti tradizionali.

L’ampliamento proposto dei poteri di supervisione della CFPB creerebbe un ruolo nella supervisione dei prestatori di rata e dei prestatori di titoli di automobili. La mossa dell’Ufficio di presidenza è in risposta alla crescente popolarità degli istituti di credito del mercato come LendingClub e Prosper Marketplace.

Prestiti per titoli di veicoli e prestiti rateali in dollari non sono nuovi, ma l’onnipresente crescita dei prestatori di mercato online P2P è una nuova ruga che allarga significativamente il pubblico per questi prestiti.

Ci si aspettava che la CFPB proponesse le sue nuove regole entro settembre 2016, ma l’inclusione dei prestatori di mercato P2P probabilmente respingerà la presentazione delle nuove proposte per diversi mesi, rendendo improbabile che la norma possa entrare in vigore entro la fine del 2017. A il portavoce del CFPB ha affermato che qualsiasi commento sulle regole sarebbe “prematuro”.

I prestatori di rata non devono essere confusi con i prestatori di giorno di paga, che richiedono il rimborso completo in un breve termine piuttosto che i pagamenti rateali di sponsorizzazione.

I prestatori di titoli di automobili emettono prestiti a rate garantiti dal veicolo del mutuatario. Molti istituti di credito del mercato P2P inizialmente sottoscrivono i prestiti che fanno, e poi vendono le note di prestito agli investitori. I prestatori P2P possono offrire una varietà di prestiti, inclusi prestiti personali, mutui , prestiti auto e prestiti agli studenti.

Il CFPB lasciato intendere il mese scorso che si stava dirigendo su questa strada quando ha emesso un avviso ai consumatori che stava accettando reclami sui prestiti del mercato online. L’avviso menzionava che i prestatori di mercato non erano soggetti alla stessa portata della supervisione delle cooperative di credito e delle banche tradizionali.

La nuova proposta CFPB colmerebbe un vuoto normativo che esiste a causa della mancanza di una supervisione federale diretta dei prestiti sul mercato. Tuttavia, questi istituti di credito sono soggetti alle leggi generali sulla tutela dei consumatori supervisionate dalla Federal Trade Commission e dalla CFPB, e gli istituti di credito pubblici devono soddisfare i requisiti di segnalazione della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti.

Le nuove regole permetteranno alla CFPB di sorvegliare le grandi operazioni dei prestatori di mercato e di accedere ai loro dati senza prima aprire un’azione legale che potrebbe essere contestata in tribunale.

La nuova supervisione del CFPB farà sì che i finanziatori del mercato riconsiderino la loro infrastruttura e i modelli di conformità alle normative, secondo l’opinione di Michael Gordon, ex alto funzionario del CFPB.

Almeno in ambito esecutivo, l’amministratore delegato di LendingClub, Renaud Laplanche, ha già elogiato le prospettive di una maggiore regolamentazione, affermando che una maggiore trasparenza e trasparenza avrebbero giocato sulla forza del prestatore. Per alcuni altri finanziatori del mercato, le nuove regole segnaleranno un campanello d’allarme per migliorare le loro procedure di conformità.

Cerchi un prestito personale? Usare un sito web di prestiti personali come GET.com per trovare le migliori tariffe

Eric Bank è uno scrittore collaboratore di GET.com. Email: eric.bank@get.com.